Sandisk iXpand Wireless Charger – Recensione


The Breakdown

La mia valutazione 8.5

Sandisk ha, da qualche mese, lanciato sul mercato italiano il nuovo iXpand Wireless Charger, evoluzione della versione base, arrivata sul mercato lo scorso anno. Com’è facile intuire, oltre alle funzioni di backup, ora vi è la possibilità di ricaricare lo smartphone senza l’utilizzo di cavi, soluzione ideale per chi è dotato di smartphone con ricarica wireless.

Estesticamente iXpand Wireless Charger si presenta con materiali plastici, di colore bianco, di buona fattura, dalla forma allungata, che permette allo smartphone di «starci comodamente» in fase di ricarica (le dimensioni sono 100,25 x 19,51 x 201,39 mm). Rispetto alla versione base, che prevedeva una micro-sd posta sul resto, qui, non abbiamo accesso allo storage, per cui non ci è possibile ampliare lo spazio con una micro-sd più capiente.

Nella parte inferiore, sono presenti dei gommini, così da garantire un ottimo grip su qualsiasi superficie cui è poggiato.

Dietro sono presenti il connettore per l’alimentatore proprietario e il connettore micro-usb, da utilizzare nel caso vogliamo connettere l’iXpand al pc per accedere al contenuto del backup.

Inoltre, nell’angolo troviamo un pratico led, che si illuminerà di viola ogni qual volta parte la ricarica wireless.

La ricarica wireless presenta la certificazione Qi da 10W per cui è possibile ricaricare tutti gli smartphone Android e iOS abilitati a questa certificazione.

Il funzionamento dell’iXpand Wireless Charger di Sandisk è davvero semplice e intuitivo: dopo aver installato sullo smarpthone l’applicazione gratuita «iXpand Charger» (disponibile sia per Android che iOS), basta seguire le istruzioni e associare l’iXpand allo smarpthone e alla rete wifi di casa.

Fatto ciò, l’unica cosa che resta da fare è posizioare lo smartphone sulla base per avviare il backup e la ricarica wireless! Facile, no?!?

A mio avviso l’applicazione è ben realizzata, in quanto risulta semplice e chiara. Dalla schermata principale, l’app mostra il residuo della carica dello smartphone, lo spazio residuo sull’iXpand e lo spazio residuo sullo smartphone.

Inoltre possiamo visualizzare tutte le foto e i video presenti sull’iXpand Charger e persino i contatti (se ne avete abilitato il backup).

E’ giusto sottolineare che il backup dei contenuti avviene sfruttando la rete wireless, per cui, ad esempio possiamo effettuare il backup dei dati anche di smartphone non dotati di ricarica wireless, a patto che venga fatto il login e che l’app resti aperta.

Proprio per questo, iXpand Charger è stato progettato per supportare il multi-account, in questo modo possiamo effettuare il backup delle foto di tutti i componenti della famiglia. Ogni account è privato, quindi ogni utente potrà vedere solo il proprio backup e non quello degli altri.

Inoltre, sfruttando la porta micro-usb dell’iXpand possiamo collegare il dispositivo al pc, per poter gestire i file in esso contenuti.

In conclusione, credo che SanDisk iXpand Wireless Charger è un ottimo accessorio, perfetto che chi è dotato di smartphone con ricarica wireless e per coloro che non voglio perdere tempo nell’effettuare i backup dei propri contenuti. 

Il suo prezzo è di circa 140 euro, non alla portata di tutti, ma sicuramente un ottimo alleato per non perdere foto e video.

Previous REALME X2 PRO - RECENSIONE
Next YAP: LA CARTA VIRTUALE DI NEXI CHE TI REGALA 10 EURO

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami