SAMSUNG GALAXY S10 – RECENSIONE


The Breakdown

LA MIA VALUTAZIONE 9.1
Pros
- FOTOCAMERA DI QUALITA'
- AUDIO DOLBY
- HARDWARE POTENTE
- LETTORE IMPRONTE SOTTO SCHERMO
Cons
- BATTERIA NELLA MEDIA

La famiglia dei Samsung Galaxy si è recentemente rinnovata con la nuova famigli S10, composta da tre smartphone: S10, S10+ e S10e. Per circa un mese ho utilizzato come smartphone principale S10, che vanta per la prima volta la stessa configurazione hardware del fratello maggiore S10+, ed ora sono pronta a dirvi cosa ne penso.

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE

La confezione di vendita del Samsung Galaxy S10 include al suo interno un cavo USB / Type-C, un adattatore Type-C / USB, un alimentatore da 9V / 1.67A. Inoltre sono presenti un paio di cuffiette stereo in-ear della AKG, con tanto di gommini di varie misure.

HARDWARE & CONNETTIVITA’

Samsung Galaxy S10 presenta lo stesso hardware del fratello maggiore S10+, infatti troviamo il processore octa-core Samsung Exynos 8920, con GPU Mali G76. A corredo troviamo ben 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, espandibile tramite micro-sd. Attenzione però, lo slot è condiviso con la seconda SIM, per cui o espandete la memoria o utilizzate la seconda sim.  

Per quanto riguarda il discoro connettività, Galaxy S10 può vantare il jack 3.5 (cosa oramai rara tra i top gamma), 4G LTE, il GPS, il Wifi Dual Band da 5 GHz con supporto alla tecnologia MIMO, NFC e Bluetooth 5.0.

DESIGN & SCHERMO

Galaxy S10 si presenta con una scocca completamente in vetro Gorilla Glass 6 (sia nella parte anteriore che posteriore) con frame in metallo. Frontalmente le curve sono ben arrotondate e più morbide, cosi da dare ancora più risalto all’incredibile display Infinity-O caratterizzato da un unico foro nella parte in alto a destra. 

L’ergonomia è buona, e con una mano si usa abbasta bene, anche se il vetro posteriore rende il device un po’ scivoloso. Il mio consiglio è quello di utilizzare una cover. Inoltre, Galaxy S10 è dotato di certificazione IP68, che protegge lo smartphone da polvere e acqua, tanto da poter essere immerso per 30 minuti fino ad un metro di profondità.

Analizzandolo più da vicino troviamo sul lato destro il tasto di accensione / spegnimento, sul destro il bilanciere del volume il tasto dedicato a Bixby Voice.

Sul lato corto basso trova spazio il jack per le cuffie, l’ingresso type-c, il microfono e lo speaker. Sul lato corto alto trova spazio il microfono per la riduzione del rumore e il carrellino per le sim.

Sul retro è presente il modulo della fotocamera principale composta da 3 sensori fotografici, il flash led e il sensore per la misurazione del battito cardiaco.

Frontalmente il grande display da 6,1 pollici occupa quasi la totalità della superficie a disposizione. Sotto lo schermo, trova spazio il nuovo e rivoluzionario sensore per le impronte digitali di tipo ultrasonico, abbastanza preciso e rapido, ma bisogna fare un po’ di pratica per capire dove posizionare il dito.

Samsung Galaxy S10, vanta, a mio avviso, il miglior pannello sul mercato, grazie al nuovo display Dynamic Amoled, con supporto  HDR 10 e risoluzione Quad HD+. L’effetto WOW è assicurato, in quanto i neri sono assoluti e i colori sono brillanti e vividi. La regolazione automatica è impeccabile e sotto la luce del sole non avrete nessun problema. L’angolo di visualizzazione è perfetto e leggere o vedere contenuti multimediali con S10 è un vero piacere.

FOTOCAMERA

Il comparto fotografico di Samsung S10 si compone di tre sensori posteriori:

  • sensore da 12 megapixel con apertura variabile f/1.5-2.4 con stabilizzatore ottico
  • teleobiettivo da 12 megapixel con zoom 2x, apertura f/2.4 e stabilizzatore ottico
  • sensore ultra wide equivalente a un 12 mm a fuoco fisso senza stabilizzazione

Frontalmente invece trova spazio un unico sensore da 10 megapixel con autofocus e apertura f/1.9.

La qualità degli scatti è elevatissima, e grazie alla versatilità dei tre sensori posteriori è un gioco da ragazzi ottenere lo scatto perfetto. Inoltre, è presente l’intelligenza artificiale, che attraverso il riconoscimento delle scene calibra il colori in maniera ottimale.

Inoltre, attivando l’apposita modalità è possibile modificare lo sfocato in post produzione, sia con la camera anteriore e posteriore. 

I video sono di ottima qualità, e grazie alla stabilizzazione ottica  risultano sempre fluidi e di qualità. Vi segnalo che la registrazione avviene con risoluzione massimo UHD a 60 fps.

AUDIO & BATTERIA

Non solo schermo, infatti Samsung S10 vanta anche il miglior comparto audio fra i top gamma 2019, forte della tecnologia Dolby Atmos e del doppio speaker (uno è posizionato nella capsula auricolare) così da poter offrire un’effetto stereo di ottima qualità, in ogni condizione di ascolto.

Samsung Galaxy S10 è dotato di una batteria da 3400 mah,  inizialmente sono rimasta un po’ delusa, perchè vedevo scendere la percentuale della batteria così velocemente da non capacitarmi di quello che vedevo. Dopo alcuni giorni di carica / scarica, i consumi si sono normalizzati, e riesco ad arrivare ad sera con circa il 15/20% di autonomia residua. 

Considerate, che mediamente si riescono a fare quasi 5 ore di schermo acceso, non numeri da record, ma comunque sempre accettabili. Tengo a precisare però, che per ottenere le quasi 5 ore di schermo acceso, l’always on deve rimanere disattivato.

Samsung, oltre alla ricarica wireless, ha dotato l’S10 anche di ricarica wireless inversa, praticamente è una tecnologia con cui lo smartphone riesce a ricaricare altri dispositivi semplicemente appoggiandoli sul retro.

SOFTWARE

Samsung Galaxy S10 è dotato di sistema operativo Android 9 personalizzazione Samsung One UI, ricca di funzioni ma non invadente. 

Non manca Bixby,  l’assistente virtuale di Samsung, avviabile tramite tastino dedicato, anche se onestamente non ho avuto la necessità di utilizzarlo.

La navigazione tra i menu e la navigazione web sono molto fluide, anche se saltuariamente mi è bloccato whatsapp.

Vi segnalo infine la presenza del filtro luce blu e dalla modalità Notte.

CONCLUSIONE

Samsung S10 è tra gli smartphone più riusciti in questo 2019: hardware, schermo e fotocamera sono al top, mentre per l’autonomia si poteva fare qualcosina di più in termini di amperaggio della batteria.

A listino costa 929 euro, ma online lo si può già acquistare a poco meno di 700 euro.

Previous HONOR 20 e 20 Pro - tutto quello che c’è da sapere
Next CASO HUAWEI / HONOR e GOOGLE - FACCIAMO CHIAREZZA

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami