REDMI NOTE 7 – RECENSIONE


The Breakdown

La mia valutazione 8.6

Grazie al nuovo REDMI NOTE 7, Xiaomi ha colpito nel segno, poichè in meno di 130 giorni è riuscita a venderne ben 10 milioni di unità. Il merito è da attribuirsi ad un prezzo super competitivo, associato ad una scheda tecnica e prestazioni di tutto rispetto. Ma procediamo con ordine, e scopriamo insieme come si comporta questo device. 

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE

La confezione di vendita di Redmi Note 7 include al proprio interno il cavo USB / Type-C, un alimentatore da 5V/2A e una pratica cover in silicone grigio trasparente.

HARDWARE & CONNETTIVITA’

Redmi Note 7 è dotato di processore Octa-core Snapdragon 660 da 2.2 Ghz con GPU Adreno 512. Lo smartphone è disponibile in diversi tagli di memoria: quello che ho qui con me per i test è dotato di 4 GB di ram e 64 GB di memoria, espandibile tramite micro-sd, rinunciando però al secondo slot per la sim. In commercio, Redmi Note 7 è disponibile anche nelle versioni da 3 GB RAM + 32 GB storage e 4 GB di RAM + 128 GB storage.

La connettività vede la presenza del Wi-Fi Dual Band, Bluetooth 5.0 e tecnologia LTE che supporta il 4G+. Non manca, infine, un piccolo led di notifica e il lettore delle impronte digitali posizionato sul retro.

DESIGN & SCHERMO

Redmi Note 7 è uno smartphone caratterizzato da un profilo in metallo lucido con il vetro da entrambi i dati, protetti dal Corning Gorilla Glass 5. Nonostante il peso di 186 grammi, il device risulta ben bilanciato e in mano si tiene abbastanza agevolmente.

Analizzandolo più da vicino troviamo sul lato sinistro il carrellino per le sim, sul lato destro il bilanciere del volume e il tasto di accensione/spegnimento/stand-by. Sul lato corto alto trova spazio il led ad infrarossi, il jack da 3,5 per le cuffie e il microfono. Nella parte inferiore è presente l’ingresso type-c per la ricarica. Posteriormente la doppia fotocamera è sporgente e il lettore delle impronte digitali è posizionato al centro. Nelle mie prove è risultato velocissimo e molto preciso. 

Il display IPS da 6,4 pollici vanta la risoluzione Full HD+, pari a 2340 x 1080 pixel, con in piccolo notch frontale per la fotocamera e il led di notifica posizionato nella parte inferiore del display.

La luminosità è buona, anche se la regolazione automatica è un po’ imprecisa, tanto che il più delle volte ho preferito regolarmela in manuale. I colori sono buoni, con una buona taratura e un buon livello di dettaglio e profondità, sicuramente in linea con i migliori smartphone di fascia media.

FOTOCAMERA

Il comparto fotografico vede la presenza di un doppio sensore posteriore:
sensore da 48 megapixel con apertura f/1.8
sensore da 5 megapixel con apertura f/2.4 per la profondità di cambio.
Si tratta di una fotocamera che scatta molto bene in condizione di luce ottimale, ma come dettaglio e visto l’enorme differenza di prezzo non può essere paragonata alle fotocamere degli smartphone top gamma.

In ogni caso i colori sono ben definiti e l’effetto sfocato con la modalità ritratto è molto interessante. E’ giusto sottolineare che gli scatti sono frutto di un’interpolazione di 4 pixel in 1 e che quindi le foto finale risultano tutte da 12 megapixel. Al momento, l’unico modo per poter scattare realmente a 48 megapixel è utilizzare la modalità PRO.


I video, invece, vengono registrati con qualità massima 1080p a 60fps. La qualità è buona, ma l’assenza dello stabilizzatore si sente.
La selfie camera frontale da 13 megapixel con apertura f/2.0, scatta discretamente.

BATTERIA & AUDIO

RedMi Note 7 vanta una batteria da ben 4000 mAh, permettendoci di utilizzare lo smartphone per quasi due giorni, considerandone un utilizzo medio. Lo smartphone supporta la ricarica rapida, ma all’interno della scatola è presente l’alimentatore standard. Per cui, se volete fruire di questa funzione dovrete acquistare a parte l’alimentatore apposito.

Lo smartphone è dotato di uno speaker mono, dal volume decisamente alto e dalla buona qualità, anche se, ogni tanto ho notato qualche gracchiamento a volume elevato.

SOFTWARE

Redmi Note 7 è dotato di sistema operativo Android 9 con interfaccia MIUI 10.2. Tra le funzioni più apprezzate vi segnalo la possibilità di creare un secondo spazio di sicurezza per proteggere i propri contenuti, una modalità gaming che praticamente va a nascondere tutte le notifiche durante le sessioni di gioco, oltre alle famose gesture di navigazione di Xiaomi ed ai tempi modificabili.L’utilizzo di questo smartphone è risultato piacevole, fluido e veloce in ogni circostanza, e la modalità gaming mi piace parecchio perchè riesco a giocare senza essere interrotta dalle notifiche.

CONCLUSIONE

Redmi Note 7 è un vero “cavallo da battaglia” nonostante alcune mancanze, il prezzo competitivo di €199.90 lo fa preferire alla maggior parte degli smartphone in vendita allo stesso prezzo.  BEST BUY!

Previous HUAWEI P30 - RECENSIONE
Next ALCATEL 1S - RECENSIONE

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami