Pirelli ha presentato a Montecarlo i nuovi pneumatici in misura 2017. Si tratta di un cambiamento molto importante a livello tecnico, che trasforma anche gli equilibri e l’aspetto delle monoposto che scenderanno in pista il prossimo anno, il primo del terzo triennio consecutivo di P Zero in Formula 1.

Questi i principali punti, tecnici e normativi, e le curiosità del nuovo quadro.

pirelli_2017

REGOLAMENTO: Nel 2017 andrà in vigore una nuova normativa tecnica che comprenderà, fra l’altro, un deciso aumento del carico aerodinamico.  Per raggiungere gli obiettivi fissati di miglioramento dei tempi sul giro, unitamente alle modifiche aerodinamiche, è stato deciso di aumentare la larghezza dei pneumatici e quindi allargare la carreggiata.

OBIETTIVO:  Dai nuovi regolamenti la Formula 1 vuole ottenere un abbassamento del tempo sul giro di circa 4 secondi. Una parte di questo progresso sarà assicurata dalla maggiore prestazione dei pneumatici in curva e in accelerazione.

LE NUOVE MISURE: Il pneumatico anteriore, attualmente largo 245 mm, passerà a 305 mm. Il posteriore passerà da 325 mm a 405 mm. Le nuove misure complete saranno quindi: 305/670-13 all’anteriore e 405/670-13 al posteriore per i pneumatici con battistrada slick (il diametro totale passerà quindi dagli attuali 660 mm a 670 mm). Invariato il calettamento, ovvero il diametro del cerchio: sempre 13 pollici.

INCREMENTO: Più 60 mm in larghezza per l’anteriore, più 80 mm per il posteriore. L’incremento in larghezza è quindi del 25% rispetto alla misura attuale, e ciò vale sia per le gomme slick sia per intermedie e rain.

IMPRONTA A TERRA: L’area di contatto con il suolo (a parità di gonfiaggio) sarà ottimizzata non soltanto nell’ampiezza dell’area ma anche nella sua forma.

No more articles