Panasonic Lumix G90 – Recensione


The Breakdown

La mia valutazione 9.1

Panasonic ha reso disponibile anche in Italia la nuova Lumix G90, fotocamera mirrorless di fascia media, pensata per fotografi amatoriali e appassionati che cercano una fotocamera semi-professionale semplice da utilizzare.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Prima di addentrarmi nei dettagli della Lumix G90 è giusto sottolineare che la Panasonic Lumix G90 è stata realizzata con l’obbiettivo di offrire performance simili alle camere professionali, ma con un corpo macchina volto alla portabilità, quindi idoneo per V-Logger e Youtuber.

Lumix G90 è dotato di un sensore MOS Live micro quattro terzi da 20,3 megapixel  e le sue dimensioni sono 130,4 x 77,4 x 93,5 mm, mentre il suo peso è di 553 grammi (scheda SD e batteria inclusa). Ma non fatevi ingannare dai numeri che ho scritto, perchè la Panasonic G90 è realmente utilizzabile in maniera agevole con una sola mano!

La qualità costruttiva del corpo macchina è eccellente, infatti ritroviamo la lega di magnesio e giunture realizzate ad hoc per assicurare la resistenza alla pioggia e alla polvere. Il grip è ottimo, i pulsanti sono grandi il giusto, ed ho particolarmente apprezzato la presenza di tre tasti fisici (posizionati vicino all’otturatore), dedicati al bilanciamento del bianco, all’ISO e alla compensazione dell’esposizione.

Inoltre sono presenti tre ghiere, una a sinistra da utilizzare per la scelta del drive: ossia impostare cosa deve fare la fotocamera quando premiamo completamente il tasto di scatto, nel caso della G90 troviamo scatto singolo, multiscatto, 4k Photo, post focus e autoscatto; una ghiera a destra per la selezione della modalità di scatto e un’altra ghiera da utilizzare con il pollice per modificare alcuni parametri.

Il display della fotocamera vanta la risoluzione da 1040k-dot con funzionalità touch, inoltre il display ruota di 180 gradi, permettendoci per assurdo di fare selfie e video riprese in stile v-logger.

Grazie al touch, è possibile  selezionare il punto di messa fuoco; questa funzione è funzionante anche se utilizziamo il mirino elettronico, in quanto la camera non è dotata di joystic AF dedicati. All’inizio, se come me siete abituati ad utilizzare il mirino non è comodissimo, ma dopo un po’ ci si fa la mano.

Il mirino elettronico  è un Live View Finder dotato di tecnologia OLED con 2,36 milioni di punti risoluzione, con una copertura del 100% e un ingrandimento pari allo 0,74x. Non mancano, inoltre, l’uscita per le cuffie e il jack di entrata per un microfono esterno.

QUALITA’ DEGLI SCATTI

Panasonic G90 offre scatti dai colori fedeli e ricchi di dettagli, in esterno è fantastica, ma anche negli ambienti interni si comporta bene: il merito è da attribuirsi al sistema di misurazione del bianco che funziona in maniera egregia.
Ma non solo, G90 include ben 22 soluzioni artistiche creative, accessibili tramite la ghiera della modalità di scatto, per cui sarà possibile manipolare le fotografie senza dover utilizzare un editor esterno. La fotocamera può scattare sia in formato RAW che in JPEG, con una risoluzione massimo di 5184 x 3888 pixel.

PRESTAZIONI

La Panasonic G90 è velocissima, per accendersi ad esempio impiega solo 0,5 secondi per accendersi ed essere pronta allo scatto, mentre per salvare un’immagine serve solo 1 secondo.

Il sistema di Autofocus vanta la tecnologia DFD a rilevamento di contrasto, con tempi di messa a fuoco di appena 0,07 secondi, ovviamente è giusto sottolineare che queste velocità sono raggiungibili utilizzando alcuni obbiettivi compatibili. Il soggetto viene agganciato dall’autofocus molto velocemente, anche se consiglio di utilizzare l’opzione apposita quando dobbiamo seguire un soggetto in movimento, sia in caso di foto che di video.

In totale sono presenti 49 aree di messa a fuoco, e diverse modalità di messa a fuoco: AFS, AFF, AFC e MF. Inoltre è presente anche la funzione di messa a fuoco rapido, e la funzione focus peaking per evidenziare l’area di messa a fuoco se utilizziamo la modalità manuale. Ma non solo, Panasonic include anche la funzione Low Light che permette alla G90 di mettere a fuoco in condizioni di scarsissima luce, fino a 4EV. E se fotografare stelle e luna è la vostra passione, Panasonic G90 include anche la modalità Starlight AF, quindi via alla vostra creatività!

In modalità di scatto continuo, la G90 riesce a scattare fino a 9 foto al secondo con Auto Focus bloccato sul primo scatto, mentre se vogliamo scattare con messa con Focus su ogni scatto, si potranno scattare 6 foto al secondo.


Anche questa fotocamera è dotata di funzionalità Post Focus: attraverso questa modalità la fotocamera scatta la foto con diverse impostazioni di messa a fuoco, e dopo lo scatto possiamo selezionare quale messa a fuoco tenere. E’ presente anche la funzione Focus Stacking: praticamente selezionando un’area di messa iniziale e una finale, è possibile comporre un’immagine che combina la messa a fuoco in più aree.

Tra le altre modalità segnalo la presenza della 4K Photo: modalità che permette di estrapolare foto da 8 megapixel da un video 4k a 30 fps, mentre attraverso la modalità timelapse è possibile fotografare in questa modalità, programmando il numero di immagini e la distanza tra uno scatto e l’altro, oltre alla possibilità di combinare fino a quattro esposizioni diverse in un singolo frame.

Gli ottimi risultati degli scatti, sono resi possibili anche grazie al sistema Dual I.S. a 5 assi: praticamente la fotocamera unisce la stabilizzazione interna del sensore, con quella ottima dei vari obiettivi con una compensazione fino a 5 step, sia nelle foto che nei video.I video possono essere registrati in AVCHD e MP4. Registrando in MP4 si può raggiungere la qualità massima 4K Ultra HD a 30 fps. Volendo è possibile registrare anche video in slow motion con risoluzione Full HD a 60 fps.
È possibile anche filmare in Full HD 1080p fino a 60 fps, per poter catturare video in slow motion. 

La Panasonic G90 è dotata di connettività Wi-Fi, cosi da poter gestire tramite lo smartphone alcune impostazioni come la messa a fuoco, l’ISO, il bilanciamento e quindi scattare in remoto. Mentre attraverso la connessione Bluetooth, possiamo scaricare (sempre tramite l’app) le foto sullo smartphone e sfruttare il GPS del device per geotaggare le immagini.

AUTONOMIA

L’autonomia della G90, non fa gridare la miracolo, infatti con una singola carica della batteria potrete scattare fino a 290 foto. Personalmente vi consiglio di acquistare una batteria aggiuntiva per non rimanere scarichi sul più bello.

CONCLUSIONE

Panasonic Lumix G90 è la sintesi di quello che un blogger/vlogger ha bisogno: un corpo macchina contenuto, un prezzo accessibile e qualità delle foto e video elevate.

Gli obiettivi micro quattro terzi sono si più piccoli delle APS-C, ma offrono una qualità molto simile. Sono veloci e grazie alla G90 le foto vengono esaltate con risultati sbalorditivi.

Il prezzo del corpo macchina è 999 euro, ma in rete si può già trovare qualche offerta interessante.

Da acquistare assolutamente!

Previous Weenect tracker GPS per cani
Next IO HO SCELTO REVOLUT - ECCO PERCHE'

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami