LG V50 ThinQ – RECENSIONE


The Breakdown

La mia valutazione 8.2

LG V50 ThinQ è uno dei primi smartphone con tecnologia 5G ad essere arrivato in Italia, anche se, oltre a questa tecnologia, quello che più incuriosisce è il secondo schermo, attivabile tramite un’esclusiva cover, chiamata LG DUAL SCREEN, che rende questo device unico nel suo genere, anticipando quelli che saranno i trend di mercato dei prossimi mesi.  Grazie a LG ho avuto modo di provare LG V50 per diverse settimane, ed ora sono pronta a dirvi cosa ne penso.

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE

La confezione di vendita include: il cavetto USB /USB TYPE-C, un alimentatore da 9V/1.86A, un paio di cuffie stereo in-ear, oltre all’LG Dual Screen, per fruire del doppio schermo.

HARDWARE & CONNETTIVITA’

LG V50 ThinQ è dotato di processore octa-core Qualcomm Snapdragon 855 da 2.84 Ghz con GPU Adrno 640. A corredo troviamo 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile tramite micro-sd fino a 2 tetrabyte.

E’ presente anche il modulo 5G Qualcomm X50, che permette la connessione 5G con velocità fino a 2 Gbps.

La connettività non si limita alla connettività 5G, ma include anche il sensore NFC, il Wi-Fi ac e il Bluetooth 5.0.

Non manca il jack delle cuffie e il lettore delle impronte digitali.

DESIGN & SCHERMO

LG V50 ThinQ ha dimensioni pari a 159,2 x 76,1 x 8,3 mm di spessore per un peso di 183 grammi. Il design è vecchio stile: le cornici che circondano lo schermo sono un po’ evidenti, risultando quindi pesantuccio. In ogni caso il device vanta la certificazione IP68, ciò si traduce che LG V50 ThinQ è resistente alla polvere ed è resistente all’acqua, tanto da poter poter essere immerso

Analizzandolo più da vicino troviamo sul lato sinistro il tasto dedicato all’assistente vocale di Google, oltre al bilanciere del volume, mentre sul lato destro trovano spazio il tasto di accensione / stand-by e il carrellino per la nanoSIM e la micro-sd.

Sul lato corto basso è presente il jack per le cuffie. Posteriormente sono presenti le tre fotocamere e il flash.  Troviamo inoltre i pin per alimentare il modulo del secondo schermo e il sensore per le impronte digitali.

Frontalmente troviamo il classico notch con all’interno le due camere per i selfie e il riconoscimento facciale.

Il display è un OLED da 6,4 pollici con risoluzione 3120 x 1440 pixel con aspect ratio 19,5:9. I colori sono molto ben equilibrati, anche se a volte si ha la sensazione che siano troppo saturi.

L’angolo di visione purtroppo non è ottimale, mentre la luminosità generale è molto alta.

FOTOCAMERA

Il comparto fotografico vede la presenza di ben tre fotocamere posteriori e due frontali.

Posteriormente quindi troviamo:

  • sensore da 12 megapixel con apertura f/1.5 e stabilizzatore ottico
  • sensore grandangolare da 16 megapixel con apertura f/1.9
  • sensore zoom 2x da 12 megapixel con apertura f/2.4

Gli scatti con il sensore principale sono decisamente molto buoni, merito anche dell’HDR che riesce a bilanciare egregiamente i colori e il bilanciamento delle luci. 

Il grandangolare funziona bene, anche se non siamo ai massimi livelli, tanto che eventuali distorsioni vengono compensante lato software, e anche gli l’HDR riesce a dare una mano agli scatti.

Non si può dire altrettanto del sensore zoom che sembra avere parecchi problemi quando la luce non è ottimale.

Anteriormente invece troviamo due fotocamere:

  • sensore da 8 megapixel con apertura f/1.9
  • sensore grandangolare da 5 megapixel con apertura f/2.2

I selfie, soprattutto con la prima fotocamera sono buoni, mentre con la grandangolare non ho riscontrato lo stesso livello di dettaglio.

A livello software è presente l’intelligenza artificiale e la modalità completamente manuale. Inoltre è presente una modalità per trasmettere live su youtube e per scattare contemporaneamente con tutte e tre e camere posteriori.

I video, con la camera posteriore, vengono registrati in 4k a 60 fps, ma attenzione: per avere una buona stabilizzazione bisogna ridurre la risoluzione oppure gli fps del 4k.

DUAL SCREEN

La vera novità legata ad LG V50 ThinQ è la cover, venduta insieme allo smartphone, che include al suo interno un secondo display da 6,2 pollici con risoluzione FullHD+. Attenzione però: attivando il secondo display, a la risoluzione dello smartphone si adatterà allo schermo della cover.

Questa particolare cover è abbastanza ingombrante e il suo peso è di ben 131 grammi. Mi sarei aspettata che da chiusa, permettesse di ricevere le notifiche in stile “Always On”, invece abbiamo solo un piccolo led, tra l’altro poco visibile.

Al di là di questo, ho trovato l’utilizzo del Dual Screen davvero interessante, in quanto possiamo utilizzarlo in diversi modi: 

  • come vero secondo schermo per usare due app (una per schermo)
  • come controller per i giochi
  • avviare una grande tastiera nel display, cosi da utilizzare il device come un mini computerino.

Essendo una persona che gioca poco, preferisco utilizzarlo come secondo schermo per gestire più app in multitasking. Inoltre l’idea di poster staccare il secondo schermo quando non mi serve, ad esempio quando devo fotografare, mi piace parecchio, perché mi permette di utilizzare lo smartphone in piena libertà.

In ogni caso, trovo molto esaustivo il video di Raffaele Cinquegrana, Product Manager di LG ITALIA, che spiega nel dettaglio l’utilizzo del Dual Screen di LG V50 ThinQ:

BATTERIA & AUDIO

LG V50 è dotato di una batteria integrata da 4000 mAh, che considerando un uso intenso, a stento vi porterà a fine giornata, soprattutto se avete il 5G attivo. Fortunatamente è presente la ricarica rapida Quick Charge 3.0 e la ricarica wireless a 10W.

Il comparto audio è affidato all’ottimo Hi-Fi Quad Dac (disponibile solo con gli auricolari), la qualità stereo che arriva dallo speaker e dalla capsula auricolare, è molto buona, offrendo un suono molto corposo.

SOFTWARE

LG V50 ThinQ è dotato di sistema operativo Android 9, con incluse alcune personalizzazioni da parte di LG come ad esempio la possibilità di attivare una barra laterale con le app preferite, oppure possiamo personalizzare la barra delle notifiche posizionata a lato del notch.

L’esperienza d’uso è ottima: l’intero è fluidissimo, mai un rallentamento o un’incertezza, non solo nella semplice navigazione, ma anche con app pesanti e giochi.

CONCLUSIONE

LG V50 ThinQ è un device davvero interessante: l’hardware è di primordine, è incluso anche il 5G e le fotocamere offrono ottime prestazioni.

Il Dual Screen è incluso nella confezione, peccato solo che il prezzo sia in assoluto “fuori mercato”, visto che si parla di € 1299 a listino. 

Previous I CIBI CHE FANNO MALE AL TUO CANE
Next Destiny 2 Ombre dal Profondo - Recensione

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami