IO HO SCELTO REVOLUT – ECCO PERCHE’


Nell’ultimo anno sono stata attratta sempre di più dalle carte ricaricabili, vuoi perchè in un paio di occasioni mi hanno clonato la carta di credito, vuoi perchè non mi piace proprio utilizzare per i miei acquisti la carta di credito.Ho provato le più blasonate, come N26 e Hype, ma alla fine ho scelto REVOLUT. La verità è ognuna di esse ha pregi e difetti, ma a mio avviso REVOLUT è la carta che di difetti ne ha meno…

REVOLUT è disponibile in tre versioni: 

  • Standard  – gratuito
  • Premium – € 7,99
  • Metal – € 13,99

Io sto utilizzando la versione Standard, quindi gratuita che offre:

  • un conto corrente gratuito nel regno unito quindi in sterline
  • un IBAN in euro gratuito per ricevere ed effettuare bonifici nella nostra valuta- possibilità di cambiare i soldi in oltre 150 valute al tasso di cambio interbancario senza commissioni
  • Prelievi bancomat gratuiti fino a 200 euro mese

Le altre due versioni di Revolut offrono dei massimali più alti di prelievo, assicurazione media internazionale, assicurazione sui ritardi di volo e bagagli, carte virtuali usa e getta, accesso Lounge negli aereoporti e cashback degli acquisti online.

Rispetto ad alcuni concorrenti, Revolut in tutte le sue versioni non ha limiti di spesa annuali, mentre ad esempio HYPE in versione gratuita permette di accreditare fino a 2500 euro annui.

Una volta attivato Revolut, ci verrà assegnato un numero di conto corrente del REGNO UNITO, in questo modo potremo ricaricare il nostro conto o utilizzando altre carte di credito, o chiedendo soldi ad amici che utilizzano REVOLUT o ancora effettuare un bonifico all’IBAN che ci è stato indicato.

Revolut classifica automaticamente gli acquisti che facciamo, cosi da avere subito sott’occhio dove spendiamo i nostri soldi, ad esempio se analizziamo l’immagine sotto, possiamo vedere che nel mese di luglio 2019 ho speso 222 euro, di cui 184 €  in shopping e solo 6,5 € in ristoranti!

Inoltre possiamo programmare dei pagamenti a mezzo bonifico verso altri beneficiari in qualsiasi valuta vogliamo. 

Ho parlato di valuta, perchè con Revolut, possiamo cambiare i soldi in altre valute. Immaginate la comodità: state organizzando un viaggio a Londra, convertite quindi 400 euro in sterline inglesi al tassi di cambio interbancario senza commissioni aggiuntive! Una volta li: potrete prelevare gratuitamente (entro i 200 euro mensili, per importi superiori si paga una piccola commissione) e utilizzare il residuo per acquisti tramite carta, senza vedersi applicate commissioni sulla valuta. Una volta rientrati in Italia, quello che vi è avanzato ve lo riconvertite in Euro ed il gioco è fatto! Il bello è che tutto viene gestito tramite app senza dover andare a fare la coda in banca!

Di Revolut inoltre mi piace il Vault, ossia un’area di accantonamento che ci permetterà di mettere da qualche soldino. Si possono creare infiniti Vault e per ogni vault si può decidere quanto versare: ad esempio possiamo impostare 5 euro a settimana, oppure di arrotondare per eccesso ogni acquisto che effettuiamo, in modo che la differenza venga versata nel Vault, oppure versare quando vogliamo!

E se i soldi accantonati ci servono? Nulla di più semplice: con un semplice Click tornano subito a disposizione!

Ma non solo, con Revolt, possiamo dividere gli acquisti con i nostri amici e inviare richieste di pagamento!

Da quello che ho potuto provare, Revolut ha funzionato egregiamente in ogni circostanza e per ogni acquisto, fatta eccezione per un ordine che ho effettuato sul sito della Decathlon, dove utilizzando come pagamento Paypal (si Revolut si può collegare a Paypal) mi è stato addebitato il corrispettivo in sterline inglese, smenandoci quasi 2 euro per il cambio. Inoltre non sono riuscita ad utilizzare la carta con il sito della Sisal.it. 

Cosa vorrei trovare? Beh, forse la possibilità di poter ricaricare la mia Revolut in contanti, magari tramite le ricevitorie, senza dover necessariamente essere vincolata dall’avere un conto o un altra carta di credito. 

Revolut in versione gratuita prevede la carta virtuale, ma volendo si può richiedere anche in versione fisica, al costo di 7 euro per la spedizione, ma se utilizzate il mio codice amico, l’invio della carta fisica è totalmente gratuito!

Eccovi il link per attivare REVOLUT con l’ INVIO GRATUITO DELLA CARTA FISICA

Previous Panasonic Lumix G90 - Recensione
Next AIRBNB : SUBITO 25 euro di sconto per te

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami