Huawei Matebook 13 – Recensione


The Breakdown

Il miglior notebook Windows. Design ed esperienza d'uso che richiamano i prodotti della grande mela.
La mia valutazione 9.0

Huawei non è solo smartphone, infatti la società cinese sta facendo bene anche in ambito notebook, dove solo quest’anno ha presentato tre ultrabook: MateBook 13, MateBook 14 e MateBook X Pro 2019. Grazie all’ufficio stampa italiano di Huawei ho avuto modo di provare Matebook 13. Onestamente sono sempre stata scettica sui notebook windows, ma questa volta mi sono dovuta ricredere, perchè MateBook 13 offre un’esperienza d’uso simile a quella dei MacBook della Apple, rendendolo di fatto il miglior notebook Windows in circolazione.

Volete sapere come sono arrivata a questa conclusione? Beh, non vi resta che leggere la mia review sotto.

HARDWARE

La configurazione del MateBook 13 in mio possesso vede la presenza di un processore Intel Core i7 8565U di ottava generazione con grafica integrata Intel UHD Graphics 620. La Ram a disposizione è da 8 GB (LPDDR3 da 2133 Mzh), mentre lo storage è affidato ad un ottimo disco SSD di Samsung da 512 GB, che può raggiungere come velocità di scrittura i 3500 MB/s e i 1900 MB/s in lettura. Attenzione però il disco SSD risulta partizionato in due: 80 GB per il sistema operativo e 400 GB per i dati.

DESIGN & SCHERMO

Huawei Matebook 13, oltre ad offrire un’esperienza simile a quella dei MacBook, ne ripercorre anche il design, infatti sia il form factor che i materiali utilizzati ricordano moltissimo i prodotti della mela. Non posso negarlo, il design è talmente ben riuscito, che al tatto si ha la sensazione di prodotto premium.

Infatti il concetto di solidità può essere accomunato a qualsiasi aspetto del Matebook, a partire dalla scocca, alle giunture, al display e alla tastiera. Entrando un po’ più nel dettaglio Matebook 13 offre una back cover in alluminio con in rilievo il logo zigrinato di Huawei. Le sue dimensioni sono 286 x 211 x 14,9 mm per un peso di appena 1,3 kg. Sul bordo sinistro del Matebook 13 troviamo una porta Type-c per il trasferimento dati e per la ricarica del dispositivo, mentre sul lato destro troviamo un’altra type-c con funzioni di trasferimento dati / video e il jack per le cuffie. Purtroppo nessuna delle due porte supporta la tecnologia Thunderbolt. Sulla base della scocca interna troviamo i fori degli speaker stereo, che sono di buona qualità, con un buon audio, ma peccano un po’ di bassi.

Al centro, invece,  è presente la tastiera: una delle migliori in ambito windows; infatti i tasti hanno il giusto spazio tra di loro. La corsa dei tasti non è ampia, ma in ogni caso idonea per una scrittura confortevole in stile MacBookikp’èò.

Il touchpad è abbastanza ampio e risponde in maniera ottimale al tocco, il merito è anche della tecnologia di Microsoft, chiamata Precision, che ci permette si sfruttare la meglio le gesture di Windows 10.

Il display è un IPS da 13 pollici con risoluzione 2K pari a 2160 x 1440 pixel con aspect ratio 3:2, con luminosità massima di 300 cd/,mq e contrasto di 300:1. Il risultato? E’ uno schermo che si legge bene sia all’interno che all’esterno, grazie alle finiture anti-riflesso e anti-impronta. Inoltre, il rivestimento Gorilla Glass lo rende particolarmente resistente.

Il lettore d’impronte digitali è integrato nel tasto di accensione, una posizione a mio avviso perfetta. Il lettore dopo la prima configurazione risulta essere molto reattivo e comodo da utilizzare.

AUTONOMIA

MateBook 13 è dotato di una batteria interna da 42Wh, l’autonomia può arrivare a 5 ore se utilizzato con wifi attivo per navigare e scrivere, ma può salire fino a 9 ore se utilizziamo in notebook solo per video streaming con Netflix o Youtube.

La ricarica avviene tramite il caricatore da 65W di potenza incluso nella confezione di vendita e permette di ricaricare il Matebook da spento in circa 1 ora e mezza.

SOFTWARE & PRESTAZIONI

MateBook 13 ha il suo cuore pulsante in Windows 10, e, a parte le funzioni del sistema operativo stesso, Huawei ha integrato la tecnologia Huawei Share One Hop, che praticamente è una sorta di Air Drop presente su Mac per trasferire velocemente i file dagli smartphone Huawei al Matebook. Ho specificato smartphone Huawei, perchè al momento questa tecnologia è compatibile solo con suddetti smartphone, l’importante è che abbiano come release la EMUI dalle versione 9 in poi.

Per abilitare, per la prima volta, questa funzione è sufficiente attivare il sensore NFC sullo smartphone e toccare sul poggiapolsi del pc, all’altezza dell’adesivo Huawei Share e seguire la procedura guidata. Successivamente sarà sufficiente selezionare i documenti e toccare il notebook con lo smartphone per avviare la condivisione.

Ma non solo, se l’immagine che abbiamo trasferito contiene del testo, questo sarà riconosciuto e trascritto a fianco dell’immagine, cosi da poterlo poi incollare in file di testo.

Ovviamente questa funzione non è limitata ai soli file immagini, ma possiamo condividere anche video, documenti e qualsiasi altro tipo di file. Huawei inoltre ha integrato anche la funzione “copia/incolla” tra smartphone e pc.

Al di la dei risultati di benckmark, nella mia prova mi sono focalizzata sull’esperienza d’uso. E’ giusto sottolineare che Matebook 13 non è un pc per giocare, infatti non è presente una scheda grafica dedicata, per cui scordiamo di far girare Call of Duty.

Matebook 13 è concepito per uso ufficio, mobilità e per la multimedialità, che si traduce: in navigazione web, video-scrittura, streaming video e giochini passatempo tipo le carte.  Tutte queste funzioni vengono eseguite in maniera eccellente, ma un rallentamento o un’indecisione, anzi l’ho trovato sempre pronto e reattivo, un vero piacere da utilizzare.

CONCLUSIONE

In conclusione, mi piace definire il Matebook 13 di Huawei, il Macbook di Windows perchè questo è primo notebook in grado di esaltare le funzioni di Windows 10 . Le dimensioni e il peso contenuto lo rendo il compagno ideale per la mobilità, e se le sue porte type-c sono poche, non preoccupatevi, perchè all’interno della confezione di vendita è presente un pratico switch per usufruire anche di porte standard e della rete. I suoi punti forte sono: un ottimo schermo, materiali di pregio, reattività e Huawei Share.

Si lo so, che il vostro pensiero va diretto alla questione del ban, ma vi posso assicurare che i Matebook continueranno a ricevere tutti gli aggiornamenti del sistema operativo, per cui non c’è nulla da temere, e non lo dico io, ma è stata la stessa Huawei, che durante la presentazione del Mate 20x 5G lo ha confermato e ribadito.

Il prezzo di vendita parte a 1199 euro, che paragonate al costo di macbook sono pochi, ma vi assicuro che Matebook 13 ha tanto da offrire e ritengo che sia il miglior notebook Windows presente sul mercato!

Previous Huawei annuncia Mate 20x 5G e fa chiarezza sul caso Trump
Next FITBIT VERSA LITE - RECENSIONE

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami