Silverstone arriva subito dopo l’Austria ma i due eventi non potrebbero essere più diversi: a Spielberg sono scesi in pista i pneumatici più morbidi della gamma P Zero, a Silverstone invece entrano in azione i più duri (solo le soft sono in comune, presenti in tutte le gare di questa stagione). Pirelli ha scelto di portare a Silverstone P Zero soft, P Zero medium e P Zero hard per far fronte agli alti carichi di energia e alle elevate velocità di un circuito caratterizzato da veloci rettilinei e rapidi cambi di direzione.

IL CIRCUITO DAL PUNTO DI VISTA DEI PNEUMATICI:

  • Silverstone è uno dei circuiti che sottopone a maggior carico laterale i pneumatici.
  • Con gli alti livelli di downforce cui sono soggette le monoposto, i pneumatici affrontano forze da tutte le direzioni.
  • Il meteo è notoriamente imprevedibile: possono esserci sole o pioggia torrenziale.
  • Si prevedono almeno due pit-stop per macchina, per via degli alti livelli di consumo e degrado dei pneumatici.
  • L’asfalto offre grip elevato, che stressa ulteriormente la superficie della gomma.
  • Come nel 2014, dopo il gran premio Silverstone ospiterà una due giorni di test inseason.

vettel_gpcanada

LE TRE MESCOLE NOMINATE:

  • Orange hard: vista quest’anno solo in Spagna.
  • White medium: sarà un pneumatico popolare in gara e, con le hard, uno dei set obbligatori.
  • Yellow soft: utilizzata in tutti i GP quest’anno, la mescola più morbida disponibile a Silverstone è, per quantità, la scelta più diffusa tra i team.

COSÌ UN ANNO FA:  

  • La gara fu influenzata da pioggia e safety car che sconvolsero la strategia. Il vincitore Lewis Hamilton si fermò due volte, passando dalle medie alle hard nel giro 19 e poi alle intermedie nel giro 43.
  • La sosta anticipata di Sebastian Vettel per montare le intermedie gli permise di recuperare due posizioni e arrivare sul podio.

QUALI NOVITÀ?   

  • Quest’anno non ci sono modifiche a layout, superficie o infrastrutture del circuito.
  • Dopo la gara, Silverstone ritorna nel calendario dei test, ma non sarà un test dedicato ai pneumatici.
  • Mercedes porterà però una monoposto supplementare al test per Pascal Wehrlein, una macchina in specifica 2014 con pneumatici prototipo (in dimensioni 2016, ma con nuove caratteristiche tecniche).

ALTRE CURIOSITÀ:

  • Ferrari, Mercedes e Red Bull hanno fatto scelte di pneumatici diverse per Silverstone, mentre la Haas è l’unico team ad aver scelto gomme diverse per ciascun pilota.
  • Al Goodwood Festival of Speed Pirelli ha battuto il record di velocità con Olly Clark: il figlio della leggenda del rally Roger Clark, che ha percorso la celebre collina in soli 46 secondi con una Subaru da 860 CV.
  • Pirelli sarà fornitore unico del CarX: il campionato di rallycross dell’Argentina
No more articles