Quest’anno Amplifon spegne le sue prime 65 candeline. È un traguardo importante per un’azienda che da anni si occupa della diagnosi, dell’applicazione e della commercializzazione di soluzioni uditive, nella piena e assoluta soddisfazione da parte dei suoi utenti. Per festeggiare il grande evento Amplifon diffonde un “video emozionale” visibile sul sito completamente dedicato ad esso e alla campagna che gli ruota attorno, ovvero http://bit.ly/1EdsXZX.

amplifon_65anni

Due minuti e due secondi di pura e genuina emozione: bambini e anziani messi insieme per giungere al cuore di chi osserva il video e per sensibilizzare ad un problema, come quello legato all’udito, sempre più diffuso nella società di oggi, tanto tra gli anziani quanto tra i giovani. Nessuna vergogna, nessuna paura di essere giudicati: sono questi i punti cardini del video e del sito, che trovano poi la loro massima espressione nella domanda che chiude il video stesso. “Se loro ti ascoltano, perché non lo fai anche tu? Basta provarci”.

Il sito poi offre al suo visitatore tre possibili vie da intraprendere. Da un lato può decidere di rivedere il video infinite volte e di condividerlo con le persone care per sensibilizzare ad una questione di cruciale importanza sociale. Dall’altro lato invece può leggere storie di persone che, colpite da problemi d’udito, si sono lasciate aiutare non solo dai propri cari, ma anche da Amplifon con cure e controllo dell’udito. Del resto se senti bene, vivi meglio. Oppure potresti addirittura scrivere la tua storia e condividerla nel forum group. Probabilmente dall’altra parte del mini-sito www.bastaprovarci.it c’ è qualcuno che ha bisogno di te e della tua forza per muovere i primi passi e abbattere il muro delle paure e dei pregiudizi sociali.

E allora cosa aspettate? Osservate il video, lasciatevi travolgere e diffondete il suo messaggio. Provaci. Puoi sempre provarci. E chissà che questo possa essere utile per qualcuno, che ha solo bisogno di una pacca sulla spalla, del conforto di un amico o anche solo di uno sconosciuto.

65 anni di percorso insieme. Cammina ancora con noi. Credimi che è normale.Buzzoole

No more articles