ACRONIS TRUE IMAGE 2020 – BACKUP DEFINITIVO PER I NOSTRI DATI


The Breakdown

LA MIA VALUTAZIONE 9.0

I nostri dispositivi elettronici oramai accolgono al loro interno non solo documenti e file legati alla sfera lavorativa, ma sempre più documenti personali, foto ed email private e non. 

Insomma una serie di dati sensibili rischiano ogni giorno di finire nelle mani sbagliate e necessitano pertanto di essere protetti e preservati da attacchi esterni. Molte le proposte sul mercato, ma non tutte valide allo stesso modo. Per questo è importante capire cosa è realmente necessario fare al fine di poter scegliere un’adeguata protezione informatica. 

Una scelta sempre affidabile è certamente Acronics True Image 2020, un software sempre al passo con i tempi, in grado di rinnovarsi per garantire una protezione digitale personale totale, anche dalle minacce ad opera di virus di ultima generazione. 

Continuamente sottoposto a doppi test, il software finale è simbolo di qualità, innovazione e sicurezza. Lo scorso anno, Acronics True Image infatti è stato in grado di contrastare circa 400.000 attacchi informatici, bloccando ransomware in tempo reale e impedendo ai malware di cryptominig di fare proprie le risorse del sistema con un’infezione di malware totalmente letale per il sistema che ne uscirebbe sempre più rallentato.

Inoltre il software garantisce il ripristino dei file eventualmente danneggiati. In più, la versione Acronics True Image del 2020 è stata potenziata e migliorata al fine di impedire che si verifichino tutti gli attacchi che sospendono illecitamente i servizi e per diagnosticare la natura della pericolosità di processi segnalati dal software come tali. 

Una protezione e una presenza sul mercato che dura oramai da 15 anni, tanto da poter vantare un rapporto di fiducia reciproca con i propri clienti che non vengono mai lasciati soli ma possono sempre contare su un’assistenza continua, 24 h su 24 h, 7 giorni su 7, anche se il cliente risulta possessore di un software obsoleto o di una licenza addirittura scaduta. 

Utilizzare questo tipo di software di protezione digitale è davvero molto semplice e accessibile a tutti: funziona infatti su diverse piattaforme, è compatibile con Windows e Mac, dispositivi iOS e Android ed è sufficiente acquistare una sola licenza per consentire a tutti i componenti di un’intera famiglia la protezione dei propri dati, ognuno dal proprio dispositivo o pc. 

Nonostante questa possibile condivisione di licenza, Acronics True Image 2020 più di qualsiasi altro software, attraverso l’utilizzo di diverse tecnologie, garantisce la privacy dei dati che possono essere visualizzati e raggiunti solo da chi ne è titolare. 

Con la tecnologia AES 256 per esempio tutti i dati, siano essi in transito, nel cloud o nel desktop locale, possono essere nascosti e invisibili ad occhi indiscreti, con tanto di password di protezione. Solo la versione Premium e relativo abbonamento (99.99 €) consente di creare un’impronta basata su certificazione blockchain; un modo univoco e sicuro per confermare l’autenticità di un file non che non è stato né manomesso né modificato. 

A garanzia di una privacy impeccabile poi anche tutti i data center sono certificati SSAE-16 e sono di livello III. Sistema di video sorveglianza attivo 24 h su 24, recinzioni molto alte e  addetti alla sicurezza che possono entrare solo per mezzo di controlli biometrici e schede chiave, li rendono veri e propri bunker impenetrabili. 

Oltre a proteggere i dati inviati ad Acronics, Acronics True Image 2020 si preoccupa di rafforzare le difese del dispositivo stesso grazie alla tecnologia Acronics Active Protection come visto prima. 

Tra le novità vanno annoverate anche la Dual Protection automatica, ovvero la possibilità di effettuare il backup locale e in simultanea nel cloud; gestione personalizzata della batteria per evitare che quest’ultima si esaurisca per i troppi backup; e centro notifiche sul desktop per visionare in tempo reale lo stato del backup in corso. 

Tre le varianti del software presenti sul mercato, ovvero la versione Standard (49.99€- acquisto singolo) quella Advanced (49.99€- abbonamento annuale)e infine quella Premium (99.99€- abbonamento annuale). 

Come visto precedentemente solo la versione Premium consente di creare un’impronta univoca, mentre tutte e tre le versioni consentono di effettuare il backup del disco completo e dei file e cartelle, sebbene la versione Standard consenta solo destinazioni locali e in rete. 

In più crittografia end to’ end, data center protetti, gestione remota dei backup e accesso da qualsiasi luogo sono servizi garantiti da entrambi gli abbonamenti annuali, così come la replica del backup da locale a cloud. 

A cambiare è solo il volume massimo di Storage in cloud disponibile: 500 GB per l’ Advanced e 5T per il Premium.

Previous ORGANIZZARE AL MEGLIO IL FRIGORIFERO CON LG CENTUM 9
Next I CIBI CHE FANNO MALE AL TUO CANE

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami