A tutt’oggi molti utenti sono restii dall’acquistare un sistema cloud per la gestione e l’archiviazione dei propri contenuti multimediali, poichè han paura di ritrovarsi con un dispositivo difficile da gestire e configurare. Fortunatamente, a supporto dei consumatori meno esperti e smanettoni c’è Western Digital, che grazie al suo famoso cloud casalingo My Cloud Home Duo permette con pochi click di avere un sistema cloud funzionante, reattivo e facile da utilizzare.

Prima di addentrarci nelle funzionalità di questo dispositivo, è giusto spendere due parole sul design. Essi, perché My Cloud Home Duo è moderno ed elegante, che se posizionato in punti strategici della casa, può diventare un importante elemento di design, infatti grazie al suo colore “pinguino” bianco e grigio con una banda luminosa tra i due colore non passa inosservato.

Le sue dimensioni sono 18 x 16 x 10 cm e analizzandolo un po’ più da vicino troviamo sul retro ben due porte USB per collegare ulteriori dispositivi, un ingresso di rete da utilizzare con il relativo cavo per collegare My Cloud al router di casa e un ingresso DC in per collegare il dispositivo alla corrente di casa. Nella parte superiore invece si ha accesso agli slot contenenti gli hard disk: basta togliere il coperchio il plastica per avere accesso agli hard disk. Nel mio caso sono presenti due dischi sata NASware da 4 TB ciascuno.


L’installazione del dispositivo è semplicissima, infatti è sufficiente collegare il cavo di alimentazione e il cavo ethernet direttamente al router, scaricare l’app ed eseguire l’applicazione per Android o iPhone, oppure tramite pc o mac utilizzando l’applicazione WD Discovery.

La cosa bella è che non siamo costretti ad utilizzare il pc per la configurazione, ma è sufficiente utilizzare da smartphone o tablet l’applicazione gratuita My Cloud, dove attraverso un’interfaccia semplice e minimalista possiamo verificare il funzionamento dei dischi, inoltre, oltre ad impostare i backup dei contenuti del nostro smartphone.

Nella mia prova ho impostato il backup automatico dei contenuti del mio smartphone, oltre che dai miei social network. Per fare ciò ho avviato l’applicazione MyCloud.
Direttamente dall’applicazione abbiamo accesso alle cartelle create sul cloud su cui sono archiviate le mie foto, video e file musicali. Inoltre, sempre dalla schermata principale possiamo creare degli Album per catalogare mio piacimento i contenuti e condividerli con amici e parenti.


Il cloud di Wester Digital permette anche delle funzioni più evolute, rispetto al semplice backup da smartphone. E’ sufficiente posizionarsi nel menu contestuale a sinistra e cliccare su “Fai di più” dove possiamo scegliere tra alcuni applicativi aggiuntivi come Channels DVR per registrare i nostri programmi preferiti trasmessi in streaming, oppure Plex: una mediaserver per organizzare i nostri contenuti multimediali come musica e file video ed accedervi ovunque.
Inoltre possiamo abilitare la sincronizzazione dei contenuti dal nostro Facebook e Instagram, abilitare la Skill per Alexa per connetterci al cloud impartendo comandi all’assistente virtuale di Amazon, IFTTT per creare dei comandi per interagire con altre app.

Infine possiamo importare in contenuti da un vecchio modello di MyCloud e grazie al supporto di Sonos possiamo riprodurre e gestire la musica direttamente dagli apparecchi Sonos.

Se invece decidete di gestire tutto da MacBook o pc Windows dobbiamo installare l’applicazione WD
Possiamo, inoltre, gestire tutto da MacBook o pc Windows dobbiamo installare l’applicazione WD Discovery, che a sua volta include WD Backup e WD Security, che tra le altre cose permette di effettuare delle operazioni con gli hard disk e controllarne l’integrità e il corretto funzionamento.


In conclusione quello che è emerso dalla mia prova è che l’intero funzionamento di My Cloud Duo di Western Digital è estremamente semplice, perfetto quindi, per tutta quell’ampia fascia di utenti che è smanettona e che cerca un dispositivo da collegare ed avere subito pronto per effettuare backup di contenuti multimediali e condivisibili con un semplice click. Proprio per questi motivi, mi piace definire il prodotto come “dispositivo cloud per la famiglia”.

D’altro canto, i più esperti, forse troveranno la gestione del cloud un po’ troppo semplice e con poche funzioni per interazioni più complesse.

WD My Cloud Duo è disponibile nelle versioni da 4 TB fino a 20 TB con prezzi che variano dai 300 euro fino ad arrivare ai quasi 900 per la versione da 20 TB.

Scrivi un commento

أحدث أقدم